Mortel - Cire Trudon

Mortel - Cire Trudon

Prezzo di listino
Prezzo scontato
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse.

Le pelli si scaldano l'una contro l'altra, mettendo la sensualità nel cuore di Mortel; inoltre, l'incenso, la mirra e il benzoino rivelano l'incantesimo erotico del puro Cisto. L’artista che vive tra l’ombra e la luce 
è una creatura mortale.
Al contempo
religioso e rivoluzionario, Mortel usa
una gamma di diversi accordi maschili
e naturali. “Una notte d’inverno. Una
 pesante porta di metallo si schiude su
 una grande stanza.
Un uomo appare da
 lontano; una luce intensa e un intenso 
calore pulsano da una fucina. La luce si 

riflette sulla pelle e sui gesti di quest’uo
mo che è impegnato in un rito: di fronte 

al fuoco, i suoi occhi cercano una forma
 nascosta nel magma, prima di poterla 
ricreare all’aria aperta. La fornace crea
 ombre giganti in movimento. Nel pieno 
del lavoro, il sonno finalmente chiude 
gli occhi focosi dell’artista-artigiano”,
spiega Yann Vasnier.

NOTE

Pepe nero, Noce moscata, Incenso somalo, Legno di Cedro

Cisto, Mirra, Benzoino

Liquid error: Could not find asset snippets/buddha-crosssell.liquid